Riedizione del romanzo „Der letzte Sander der Oberriederi“ di Catherine Bürcher-Cathrein

Il libro, la cui prima edizione risale al 1927, fuori catalogo dagli anni 70, è stato ristampato da tre nipoti di questa straordinaria donna e ampliato con alcuni testi inediti e un profilo biografico.

Catherine Bürcher-Cathrein, 1875 – 1962, è stata albergatrice sulla Riederalp, scrittrice e impegnata in associazioni femminili di quel periodo; era sposata e ha avuto tre figli.

 

 

„Politiken der Arbeit: Perspektiven der Frauenbewegung um 1900 “ di Simona Isler

Arbeit am Beruf: Feminismus und Berufsberatung im 20. Jahrhundert“ di Céline Angehrn

Due tesi di dottorato su femminismo e lavoro sono state ora pubblicate sotto forma di libro.

Il libro di Simona Isler tratta della politicizzazione del lavoro nel movimento femminista intorno al 1900, mentre la pubblicazione di Céline Angehrn fornisce una descrizione dell'orientamento professionale per le ragazze e le donne nel 20° secolo.

 

 

Associazione „créatrices.ch“ – Frauen gestalten die CH  (Le donne modellano la CH)

Una serie di manifestazioni „60 anni SAFFA – Le donne muovono e modellano“

Sulla base di una serie die eventi che hanno avuto luogo nel corso del 2018, l'associazione „créatrices.ch“ ha voluto valorizzare il lavoro svolto dalle donne.

 

 

“Tracce di donne – Biografie di donne ticinesi del XIX e XX secolo”

Con un progetto pluriennale, l'Associazione ticinese Archivi Riuniti delle Donne Ticino (AARDT) ha presentato un gruppo di biografie delle donne ticinesi protagoniste della storia del XIX e XX secolo. Una nuova fase del progetto si occuperà soprattutto di donne che si sono impegnate della questione del diritto di voto femminile e che hanno svolto un ruolo attivo in politica.

 

 

Il progetto per la produzione del film „Königinnen“ di Moira e Ona Pinkus e Helen Pinkus-Rymann

„Se tu fossi una regina, cosa faresti?“ A questa domanda hanno risposto circa quaranta donne di Zurigo in questo film che vuole essere un appello che esorta alla presa di potere.   

 

 

2019 – Commemorazione di due eventi storici

Nel corso del 2019, l'Associazione neocastellana per i diritti delle donne (ADF Association suisse pour les droits des femmes) organizza una serie di manifestazioni per celebrare due eventi fondamentali della storia delle conquiste delle donne di Neuchâtel: il 60° anniversario del diritto di voto e di eleggibilità delle donne neocastellane e il 100° anniversario della prima votazione in cui venne discussa la questione del suffragio femminile.

 

Sozialer Konsum statt Klassenkampf. Die „Soziale Käuferliga“ in der Schweiz (1906-1945)

Tesi di dottorato di Anina Eigenmann. Questa organizzazione ha voluto richiamare alla mente delle consumatrici e dei consumatori quanto i loro comportamenti d'acquisto influenzano le condizioni di lavoro delle persone che hanno prodotto la merce da loro acquistata. La Soziale Käuferliga, in cui sono soprattutto le donne ad impegnarsi, ha lavorato spesso con organizzazioni del movimento femminile e difeso i diritti delle lavoratrici.

 

 

 „Emilie Lieberherr – Pionierin der Schweizer Frauenpolitik“ di Trudi von Fellenberg-Bitzi

È la prima biografia di Emilie Lieberherr, prima donna ad essere eletta nell'esecutivo della città di Zurigo e la prima donna eletta nel Consiglio degli Stati. Con la marcia su Berna del 1969 e il suo straordinario discorso davanti a Palazzo federale, Emilie Lieberherr divenne subito famosa. L'impegno politico nel corso della sua carriera, Emilie Lieberherr l'ha rivolto soprattutto in favore delle donne in politica, ai problemi dei pensionati e dei tossicodipendenti

 

„De la révolution féministe à la Constitution - Mouvements des femmes et égalité des sexes en Suisse (1975-1995) “ di Sarah Kiani

Un'analisi del rapporto tra movimento femminista e le misure costituzionali in materia di uguaglianza di genere, con una particolare attenzione al decennio 1980 - 1990.

 

 

„READY OR NOT“ – il primo festival "Female Rap" in Svizzera  

L'evento previsto in aprile vuole essere il primo di una serie di "festival indoor" in cui partecipano esclusivamente rapper al femminile. Attraverso una piattaforma, le rapper possono ottenere maggiore visibilità all'interno della scena hip-hop.